Home2018-12-19T11:36:32+00:00

S.M.A.R.T. PUGLIA – Support student Mobility in the Automation and eneRgy secTor in PUGLIA region

Il contesto

REGIONE PUGLIA

Dal 2011 la Regione Puglia ha avviato un processo di rinnovamento e modernizzazione delle politiche pubbliche per la ricerca e l’innovazione i cui principi ed azioni chiave sono riassunti nel documento intitolato Smart Puglia 2020.

Partendo dalle principali sfide delineate in tale strategia e avendo identificato il settore tradizionale della meccanica quale trainante per la regione, è emersa la necessità di formare figure professionali tecniche che sappiano muoversi nei processi di rinnovamento energetico e nella ricerca di soluzioni intelligenti.

In tal contesto, il coordinatore Comune di Bitonto ha coinvolto 7 Istituti scolastici pugliesi e l’Associazione di categoria Federimprenditori nella nascita del progetto “SMART PUGLIA – Support students’ Mobility in the Automation and eneRgy secTor in PUGLIA” per offrire a 100 neodiplomati un’esperienza di tirocinio all’estero.

Capofila

COMUNE DI BITONTO

Il Comune di Bitonto ha da sempre preso a cuore il futuro delle giovani generazioni pugliesi predisponendo diverse tipologie di servizi che rientrano nel Piano Sociale. Il Centro InformaGiovani si occupa principalmente di orientare il pubblico giovanile su attività di formazione, lavoro, tempo libero, sport e cultura. Al suo interno è predisposto un punto Europa per dare supporto ai cittadini sulle opportunità derivanti dai programmi comunitari e Garanzia Giovani.

Dal 2004, il Comune di Bitonto si è iscritto all’Albo Nazionale degli Enti di Servizio Civile Nazionale e può presentare progetti di utilità sociale da realizzare grazie alla collaborazione dei giovani al fine di “creare” occupazione e dare loro la possibilità di formarsi in un’esperienza calata nel sociale e fornire un ausilio alla stessa città.

Il Comune di Bitonto, pertanto, intende impegnarsi per contribuire alla crescita personale/professionale delle giovani generazioni e allo sviluppo economico del tessuto produttivo caratterizzante il territorio di riferimento. Concorrere e guadagnare il supporto del Programma Erasmus+, contribuirà a fornire a giovani neodiplomati la possibilità di vivere esperienze di là del contesto provinciale in cui la maggior parte di loro cresce e studia fino alla maggiore età, li condurrà verso una dimensione, mentale e professionale, più ampia ed internazionale, nella quale saranno esposti a influenze e spunti positivi, a contesti di lavoro differenziati e dinamici, all’interno dei quali potranno esercitare il loro “essere Europei” ed entrare in contatto con nuove realtà economiche, culture e stili di vita.

l Comune di Bitonto è attivo a livello territoriale, avendo a cuore le questioni legate allo sviluppo locale in chiave europea, all’adozione di buone prassi adattabili ai diversi contesti e alla nascita di iniziative sociali nuove, a beneficio dei cittadini e del contesto socio-culturale pugliese in generale.

Ultimamente, il Comune si è fatto promotore della nascita del Centro Tecnologico che mira a diventare il nuovo polo sulla fabbricazione digitale al servizio dell’intera area metropolitana di Bari. Insediato nella zona artigianale di Bitonto, ospiterà anche un “Hub di Innovazione Culturale” gestito dal gruppo di Roma Cinecittà e dal Politecnico di Bari. Obiettivo principale è di realizzare a Bitonto un luogo dove è possibile supportare l’innovazione culturale attraverso una piattaforma multidimensionale che faciliti l’incontro tra creativi che propongono idee, talenti che sviluppano progetti, imprese interessate, investitori, finanziatori, enti di ricerca ed istituzioni. Inoltre, la formazione di giovani professionisti s’inserisce tra le iniziative del centro tecnologico, avvicinandoli all’uso delle nuove tecnologie (IT, domotica e automazione) e offrendo concrete opportunità di impiego.

Il comprovato interesse del Comune verso iniziative e temi trasversali toccati dalla presente proposta progettuale “S.M.A.R.T. PUGLIA – Support students’ Mobility in the Automation and eneRgy secTor in PUGLIA” volti allo sviluppo locale in chiave europea sono:

  • l’Urban Center Bitonto (UCB): nasce con il fondamentale obiettivo di supportare il processo partecipativo e di comunicazione pubblica durante il percorso di formazione del nuovo Piano Urbanistico Generale
  • il Patto dei Sindaci: dal 2015 il Comune ha aderito ad un movimento europeo che coinvolge le autorità locali e regionali impegnate a ridurre le proprie emissioni di anidride carbonica del 20% entro il 2020 aumentando contemporaneamente della stessa percentuale il livello di efficienza energetica e la quota di utilizzo delle fonti di energia rinnovabile. L’adesione al Patto dei Sindaci comporta tra l’altro l’impegno a presentare il Piano d’azione per l’energia sostenibile (Paes), che è attualmente in fase di predisposizione. Il Comune di Bitonto ha deciso di coinvolgere i cittadini interessati raccogliendo le loro opinioni e i loro suggerimenti attraverso un breve questionario, con la possibilità di indicare anche segnalazioni e proposte
  • l’Area Metropolitana Terra di Bari: il Comune di Bitonto rientra nell’area assieme ad altri 30 Comuni che dal 2007 ha intrapreso un ambizioso percorso di pianificazione strategica per lo sviluppo territoriale. Il Piano Strategico Metropoli Terra di Bari è uno strumento di trasformazione sociale e territoriale, fondato su un ampio sistema di relazioni tra i portatori di interessi delle comunità locali, le istituzioni pubbliche e private e la Pubblica Amministrazione
  • Centro Tecnologico di Bitonto (FAB LAB): è un laboratorio nato dalla collaborazione con il Politecnico di Bari che consente l’installazione di un gruppo interdisciplinare in grado di coniugare il rapporto tra progettazione in ambito digitale e sviluppo di soluzioni manifatturiere ed edilizie. Vuole proporsi come un centro in cui si sperimentino nuove applicazioni e lo sviluppo di nuove tecnologie che integrano diversi ambiti di competenza: informatica, elettronica, elettrica, meccanica, progettazione architettonica e design. Sono coinvolte le competenze dei ricercatori del Politecnico che integrano i laboratori universitari con i centri di lavoro delle aziende del territorio di Bitonto e dell’Area Metropolitana di Bari, sviluppando specifici obiettivi in campo brevettuale e della terza missione. Il laboratorio diventerà un luogo di sperimentazione progettuale in grado di definire modelli e prassi di progetto e processi produttivi innovativi, in grado di interfacciarsi con le esigenze dell’indotto industriale, operando pertanto nei diversi settori dell’economia. Ruolo cruciale saranno le risorse umane, i giovani capaci di misurarsi nel mercato globale con le sfide affascinanti dell’innovazione

Partner

I numeri

100 NEODIPLOMATI

degli anni scolastici 2017-2018 e 2018-2019 negli indirizzi di studio con specializzazione in meccanica, energia ed informatica

4 MESI DI TIROCINIO

122 giorni di tirocinio presso aziende straniere selezionate

5 PAESI EUROPEI

Regno Unito | Germania | Irlanda | Belgio | Malta

A seguito dell’esperienza vissuta all’estero, ai partecipanti più meritevoli (25/30%) sarà offerta la possibilità di un secondo tirocinio presso aziende pugliesi, al fine di rafforzare ulteriormente le competenze acquisite e il loro inserimento sul mercato del lavoro.

Durata

Il progetto avrà inizio a Ottobre 2018 e si concluderà a Settembre 2020 per una durata totale di 24 mesi durante i quali le attività verranno organizzate per fasi.

OBIETTIVI

I principali obiettivi del progetto sono:

  • favorire l’inserimento dei neodiplomati pugliesi nel settore meccanico, energetico ed informatico con la proposta di esperienze formative di qualità all’estero ed utilizzo di strumenti di validazione e riconoscimento ufficiale delle competenze acquisite, attraverso una stretta collaborazione tra Istituti ed aziende del territorio coinvolte

  • contribuire all’implementazione della RIS3 della Puglia, formando figure professionali che aiutino le aziende del territorio pugliese e del Sud ad avviare processi di internazionalizzazione ed innovazione avendo come riferimento l’Europa

  • facilitare il processo di rinnovamento avviato con SMART PUGLIA 2020, creando nuove collaborazioni con partner europei e promuovendo il dialogo e lo scambio di buone pratiche sul tema dell’uso delle nuove tecnologie informatiche e delle soluzioni di efficientamento energetico nel settore meccanico

I tirocini avranno come obiettivo quello di formare tre figure professionali:

  • Tecnico della programmazione e dello sviluppo di programmi informatici

  • Tecnico della progettazione ed elaborazione di sistemi di risparmio energetico

  • Tecnico dell’automazione dei processi produttivi

Principali risultati attesi

100 tirocini svolti in 5 paesi esteri

2 corsi di preparazione creati partendo dai bisogni dei partecipanti

80% del grado di soddisfazione dei partecipanti

Si stima l’assunzione del 30% dei partecipanti entro un anno dalla conclusione delle attività, dato da calcolare tenendo in considerazione il numero di partecipanti assunti sia da aziende locali che da imprese estere

Ciclo di eventi di disseminazione:

  • 1 conferenza di lancio del progetto
  • 1 workshop sulla strategia “Smart Puglia 2020”
  • 1 seminario per la presentazione della RIS3
  • 1 conferenza finale di progetto

Impatti

Bandi & News

Determina n. 147/2019 – S.M.A.R.T. PUGLIA

14 Febbraio 2019|news|

Approvazione progetto e partenariato internazionale. Accertamento e impegno di spesa. Approvazione schemi di convenzione con i soggetti partner. Approvazione avviso pubblico per i destinatari delle borse lavoro. Disposizione per la pubblicazione dell’avviso pubblico. Nomina commissione per la valutazione dei candidati destinatari delle borse lavoro.